Il vero viaggio…

Aspetto il mio turno in un luogo che frequento abitualmente e penso al blog, al progetto che mi ha spinto ad iniziare a scrivere e a condividere esperienze e momenti privati.

Penso a quello che mi piacerebbe trasmettere e a come posso comunicare la mia idea di viaggio in un universo dove ognuno di noi ne ha una propria e, magicamente, mi accorgo che la parete è diversa…

Leggo i versi di Proust e sorrido. Forse sono lì per me.

Lui sa cosa voglio dire!

image

Viaggiatrice povera, fotografa inesperta, pasticciona tecnologica, gattodipendente. Rifletto sul senso della vita e raccolgo dettagli che fanno la differenza. Ricordi, impressioni, immagini, incontri.

No Comments

  1. Per ora abbraccio la filosofia di chi mia ha preceduta: i miei viaggi sono sempre all’opposto di quello che vivo nella quotidianità e sarà per questo che non viaggio da millemila anni in Italia? Fino a quando avrò le forze per stare 12 ore su un aereo, allora andrò lontano…
    smack

Rispondi